Newwave Media srl

Trieste Città della Scienza

‘Trieste e la scienza’, continuano le conferenze e la mostra

Continuano gli eventi e la mostra dedicati alle origini della scienza a Trieste con la manifestazione ‘Trieste e la scienza’, iniziata il 4 ottobre, presso Spazio Trieste Città della Conoscenza (all’interno dalla Stazione Ferroviaria) in Piazza della Libertà 8.

Mauro Melato, esperto di storia della medicina, il 19 ottobre alle 18.00 ci farà scoprire una parte importante della Trieste scientifica, tra l’importanza delle istituzioni ospedaliere triestine e le sue ricerche innovative, con un incontro dal titolo ‘La scienza medica a Trieste (una storia appassionata e travagliata)’.

L’ultimo appuntamento si terrà il 23 ottobre alle 18.00 e sarà dedicato a Massimiliano d’Asburgo, che oltre ad essere fratello dell’Imperatore è stato anche esperto di scienze naturali. Andreina Contessa, direttore del Museo e Parco del Castello di Miramare, ci guiderà nell’incontro ‘Massimiliano d’Asburgo e l’inizio della scienza a Trieste’.

La mostra, a cura di Sissa Medialab progettata in collaborazione con Interfase, nasce dal libro omonimo edito da MGS Press e sarà disponibile sia in italiano che in inglese. Si tratta di una mostra interattiva e multimediale e si articola in due postazioni. Una grande “plancia”, digitale e analogica allo stesso tempo, all’interno dello spazio Trieste Città della Conoscenza (TCC) dove navigare in maniera interattiva attraverso le storie dei personaggi e degli istituti. L’exhibit fornisce informazioni biografiche, date, mappe e fotografie che rendono inoltre semplice cogliere a colpo d’occhio periodi e tendenze della ricerca scientifica nei vari periodi. La seconda postazione trasforma la vetrina dello spazio TCC letteralmente in un grande touch screen, dove partecipare a un quiz sulla scienza triestina 24 ore su 24 (resterà infatti fruibile anche negli orari di chiusura dello spazio, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00).

Le conferenze saranno moderate dai curatori Davide Ludovisi e Federica Sgorbissa. Prima di ogni appuntamento, a partire dalle 16.00, i curatori saranno a disposizione per esplorare assieme al pubblico i contenuti della mostra.
Mostra ed eventi sono gratuiti e non richiedono prenotazione.